28
Yacine Brahimi è sul mercato e il Milan ci pensa seriamente, anche in virtù della possibilità sempre più concreta di una collaborazione con il fondo Doyen, che fra i tanti controlla anche il cartellino e il destino del centrocampista d'attacco del Porto.

L'AMMISSIONE: "MI HANNO CERCATO" - Giunto quasi al termine di una stagione molto importante a livello personale (13 gol in 39 partite, con l'aggiunta di 10 assist), il classe 1990 algerino parla a France Football e spiega chiaramente di essere già stato contattato da alcuni club: "Leggo le voci suo mio conto, ma sono un calciato del Porto e sono concentrato sul finale di stagione. Abbiamo tre partite per provare a vincere il titolo, anche se è difficile. Condizionato dalle voci? Ci sono stati dei contatti, ma non mi influenzano".

LA CONCORRENZA - Fra i club che hanno contattato Brahimi, ve lo confermiamo, c'è anche il Milan, che in Portogallo, ma questa volta sul fronte Benfica, sta osservando con attenzione anche l'esterno di centrocampo Gaitan. Naturalmente la società rossonera non corre da sola, perché sul numero 8 dei Dragoes, del quale ricordiamo anche il buon Mondiale disputato in Brasile lo scorso anno, ci sono anche l'Arsenal e il Manchester City