Commenta per primo
Anche per dei campioni come Neymar e compagni, giocare a 3637 metri di altezza non è affatto semplice. Nella giornata di ieri allo stadio Hernando Siles a La Paz, contro la Bolivia, i giocatori del Brasile, finita la partita, hanno dovuto usare delle bombole d'ossigeno per recuperare dallo sforzo fisico. Questo perchè a queste alture l'ossigeno è rarefatto e gli avversari, non abituati, possono soffrire per difficoltà respiratorie, malessere e conati di vomito. La partita è terminata 0 a 0, molte le occasioni da gol sprecate dai brasiliani, da sottolineare due salvataggi sulla linea dei boliviani su due tiri di Neymar. Non contava molto per la qualificazione dato che la nazionale verdeoro è già qualificata, mentre la Bolivia è già matematicamente eliminata.