2
Il Brasile ha iniziato col piede giusto in questi Mondiali, mettendo a segno un buon 2 a 0 ai danni della Serbia. La nota stonata della serata d'esordio dei verdeoro è stato l'infortunio di due pilastri quali Neymar e Danilo. Tite, il commissario tecnico della nazionale brasiliana  ha parlato in conferenza stampa, chiarendo anche le condizioni dei due giocatori. Il ct ha fatto anche riferimento alla possibile formazione per l'incontro contro la Svizzera, dando alcuni indizi sulle scelte.

Sull'infortunio di Neymar, Tite ha precisato: "Non mi sono accorto subito di quello che era accaduto. Ha giocato per un po' da infortunato". Dicendosi poi ottimista sul suo rientro, ha aggiunto: "Dal punto di vista clinico non sono il più indicato a parlare, ma credo che sia lui che Danilo torneranno a giocare in questo torneo. Andiamo avanti giorno per giorno. Forse dovrò riadattare qualche giocatore, Militao ha già giocato a destra, Dani Alves è più un costruttore di gioco". Tornando sullo stop della stella del PSG, Tite ha spiegato: "Su Neymar un rodeo di falli. Le star vanno tutelate, c'è chi gioca per far male", denunciando l'eccessiva aggressività degli avversari nei suoi confronti.
Facendo poi riferimento alla formazione per la sfida con la Svizzera, il ct ha dichiarato: "Ho già in mente la squadra, ma per abitudine la svelerò solo prima di andare in campo". Interrogato sul possibile sostituto di Neymar, la sua risposta è stata: "Potrete vedere una finta di Antony, un assist di Vinicius, la creatività di Richarlison in fase di finalizzazione", lasciando aperti i dubbi di formazione. Infine, parlando di Rodrygo, l'allenatore ha ammesso che "quando corre sembra che lo faccia con il pallone incollato al piede".