183
La partita con la P maiuscola. Organizzazione, cuore, testa e tanto tanto orgoglio. Poteva essere addirittura una vittoria e capisco che per come è andata la gara c'è addirittura l'amaro in bocca per un'occasione persa, ma la realtà è che abbiamo portato a casa un punto d'oro. Oggi bisogna fare i complimenti pure a Gattuso che ha mostrato già dalle parole della vigilia di non accettare in maniera passiva il momento negativo dal punto di vista degli infortuni. Le sue parole si sono trasformate in fatti. Basta vedere il tipo di gara cazzuta e organizzata che il Milan ha sfoderato.

Abbiamo detto più volte che stiamo vivendo un periodo in cui la parola d'ordine è RESISTERE e così è stato. Resistere però non in maniera catenacciara, ma organizzata, costruita, logica e direi addirittura temeraria a volte. Se vogliamo trovare il pelo nell'uovo sulle scelte di Rino forse è ancora una volta nella gestione dei cambi, ma ormai è evidente che reputa quelli a disposizione in panchina totalmente inadeguati. Più o meno a ragione, ormai è chiaro quindi che anche per questo motivo RESISTERE diventa vitale per continuare a cullare il sogno Champions. Perché sì, dopo una gara del genere si può e si deve quantomeno provare a credere nel quarto posto.