95
Il migliore d'Italia, uno dei migliori d'Europa. Bremer nel 2021 si è affermato come uno dei profili più interessanti nel suo ruolo, diventando uno dei difensori centrali più ambiti sul mercato. I numeri (fonte Dazn) non mentono, in Serie A il brasiliano classe 1997 primeggia per intercetti (48), duelli vinti (91), duelli aerei vinti (50) e palle recuperate (105). Una certezza dietro, una risorsa sottoporta. Quello di ieri all'Udinese è il sesto gol realizzato nel 2021, nessuno ha fatto meglio di lui nei maggiori cinque campionati europei nel periodo.

RINNOVO - La sua crescita esponenziale ha attivato le sirene dei grandi club, motivo per il quale il Torino ha fretta di rinnovargli il contratto in scadenza nel 2023. La proposta arrivata da Cairo è di un prolungamento di due anni, fino al 2025, con ritocco dell'ingaggio, che passerebbe da 500 mila euro netti a stagione a circa 1,5 milioni. Al momento, però, non arrivano segnali dall'entourage del brasiliano, che piace molto a Inter, Tottenham e soprattutto Milan, che per giugno valuta un nuovo innesto nel reparto difensivo, soprattutto in caso di mancato rinnovo di Romagnoli.
MILAN - L'interesse è reale, Bremer è considerato un difensore moderno, fisico e rapido, ma al momento non c'è nessuna trattativa, anche per il prezzo che fa il Torino, almeno 25 milioni di euro. Tutto in stand by, in attesa di capire la decisione finale del diretto interessato. Non ci sarà un Belotti-bis, senza la firma sul rinnovo sarà ceduto la prossima estate, per evitare di perderlo a zero. A un prezzo decisamente più basso.

Guarda la Serie A TIM su DAZN. Attiva ora