Commenta per primo

Oggi il Brescia torna ad allenarsi, dopo aver reso omaggio alla memoria della madre di Gigi Maifredi. La squadra parteciperà al funerale di Regina Ferrari nel primo pomeriggio a Lograto, prima di raggiungere il centro sportivo San Filippo e scendere in campo. Una volta in campo, la rosa allenata da Beppe Scienza dovrà concentrarsi sulla sfida con l'Albinoleffe di sabato al 'Rigamonti'. Sarà uno scontro-salvezza: l'ennesima giornata da vivere in emergenza. Problemi annunciati già prima di cominciare gli allenamenti. Di sicuro Zoboli e Dallamano non recuperano, Zambelli deve scontare altri due turni di squalifica e il giudice sportivo fermerà anche Budel e Daprelà per i cartellini rimediati a Modena, nel match pareggiato 1-1 con il Sassuolo.

Alla luce di queste assenze, Scienza potrebbe affrontare i bergamaschi con il modulo rispolverato allo stadio 'Braglia', il 4-3-1-2, con Leali fra i pali, il rientro di Magli dal primo minuto in difesa al fianco di De Maio, Berardi e Mandorlini sulle corsie laterali (come negli ultimi minuti del match con il Sassuolo, finito male con la rete del pareggio di Marchi in extremis). A centrocampo conferma in vista per i gioielli El Kaddouri e Salamon, mentre Martina Rini sembra favorito per il posto da mezz'ala lasciato vacante da Budel. In lizza anche Cordova, Paghera e Vass. In attacco non sembrano esserci dubbi: Juan Antonio trequartista, Jonathas e Feczesin in coppia.

(Bresciaoggi)