Commenta per primo

Altra serata da Gran Galà per il Brescia di Beppe Iachini. Solo qualche giorno fa si era esibito a San Siro contro i Campioni d’Italia ed ora la squadra biancoblu è di nuovo pronta a calcare il palcoscenico, questa volta quello in casa propria. Domani le rondinelle si troveranno di fronte i bianconeri di Del Neri reduci dalla vittoria ( 3-1) contro la neopromossa Cesena. Il tecnico del Brescia si aspetta dal proprio gruppo un’altra prestazione perfetta come quella messa in scena sabato sera a Milano.

INTER. “ Abbiamo fatto una buona prestazione a San Siro peccato poi per il risultato finale che con un pizzico di fortuna poteva essere diverso. La squadra però si è sempre comporta bene sul campo in questo inizio di stagione solo che spesso non è stata accompagnata dai risultati. L’ottimo primo tempo con l’Inter ci fa ben sperare anche per questo prossimo incontro con la Juve. “

CALO NELLA RIPRESA A S.SIRO. “ Credo sia normale aver subito il ritorno dell’Inter nel secondo tempo, di fronte c’era una squadra che ha vinto tutto. Hanno tirato più di noi da lontano, ma questo ci sta. Ci sono ancora delle situazioni da perfezionare, d’altronde in attacco c’è stato qualche cambiamento tattico.”

ARBITRI CHE DANNEGGIANO IL BRESCIA. “Sapete che non mi piace parlare di questo argomento. Non mi piace perché non voglio che sia per la squadra un alibi. Detto questo c’è da dire che dopo la gara con la Roma qualcosa è successo. Purtroppo è un dato di fatto, una semplice costatazione. Spero soltanto sia solo una parentesi sfortunata… Anche perché se andiamo a vedere sono stati davvero tanti gli episodi a nostro favore che potevano cambiare il risultato finale.”

 ASSETTO TATTICO DA CONFERMARE. “ Dipende molto da come si presenteranno i nostri avversari in campo, noi abbiamo preparato alcune soluzioni. Sono comunque contento di come si sono comportati i ragazzi con questo modulo, ho avuto delle risposte positive. Per quel che riguarda l’assetto offensivo ( albero di Natale) lo possono fare tutti i giocatori votati all’attacco, è un situazione che proviamo spesso con interpreti diversi.

JUVENTUS. “ Ci aspetta una gara difficile non c’è dubbio. Di nuovo siamo chiamati alla prestazione perfetta. I bianconeri vengono da un buon periodo di forma e di risultati. E poi sono allenati da un ottimo allenatore che ha data la mentalità giusta a questa squadra. Un gruppo solido, compatto, ‘operaio’ l’ha chiamato qualcuno che però è allo stesso tempo umile, che si batte con forza con ogni avversario”

 ASSENTE DEL PIERO. “E’ un grande campione. Non so’ se è un vantaggio o uno svantaggio il fatto che non scenda in campo, anche perché ci sono Iaquinta, Quagliarella, Amauri, tutti ragazzi di un certo spessore tecnico…”

CAMBIAMENTI. “Non ci saranno degli stravolgimenti nel Brescia, anche se qualche cambiamento si potrà verificare visto che si è costretti a giocare due gare ravvicinate. Dipende molto dalle condizioni fisiche dei giocatori. Oggi abbiamo un allenamento e domani un altro, staremo a vedere i recuperi”

CONDIZIONE FISICA. “ In generale la squadra sta piuttosto bene. Sereni ancora non ci sarà, gioca Arcari. Cordova ha riassorbito la botta alla caviglia rimediata nel primo tempo a S.Siro, anche per questo è stato sostituito. Zambelli al rientro? Vedremo queste prossime sedute… ma ricordo che nessuno è bocciato o promosso in questa squadra, gioca chi sta meglio ecco tutto.”