Commenta per primo

Il Brescia butta al vento una grande opportunità di accorciare la classifica riuscendo nell'impresa di farsi rimontare due reti dal Lecce e, complici gli altri risultati, si trova ora al penultimo posto della graduatoria. Rondinelle condannate da clamorose disattenzioni difensive che hanno spianato la strada ai due gol pugliesi. Eppure la gara si apre bene per la squadra di Beppe Iachini, che parte alla grande sbloccando la gara con uno splendido colpo di testa di Caracciolo al 16' su perfetta imbeccata di Zambelli. I locali raddoppiano due minuti più tardi con Zoboli, che in tuffo di testa trova l'impatto giusto con la sfera su angolo battuto da Diamanti. Gara che sembra in ghiaccio per il Brescia, con il Lecce che prova a invertire la rotta sostituendo Grossmuller con Corvia. Proprio il neo entrato al 31' rimette in carreggiata i suoi con un tocco felice sull'uscita di Arcari, con la difesa bresciana complice nel favorire la giocata. Nella ripresa i salentini spingono sull'acceleratore e incredibilmente il Brescia molla la presa. Il gol del pari è nell'aria e puntualmente arriva al 24' grazie a Munari. Da oratorio l'errore di posizionamento della difesa sugli sviluppi di un fallo laterale, e il centrocampista che facilmente trafigge Arcari. Finale col giallo: Caracciolo segna al terzo minuto di recupero ma l'arbitro Morganti su segnalazione del suo assistente annulla per presunto fuorigioco, tra le polemiche della squadra di Beppe Iachini che esce dal campo a capo chino.

BRESCIA

Il portiere del Brescia, Michele Arcari: 'Sono molto arrabbiato per due motivi: il primo perché questa con il Lecce era una gara da non poter sbagliare, secondariamente perché ci sono stati due episodi molto discutibili a nostro favore che ci sono stati negati. La salvezza? Ora dobbiamo sperare di lottare fino alla fine. Il cammino si fa ora sempre più difficile. Loro non sono mai stati realmente pericolosi, se oggi una squadra meritava di vincere era il Brescia'.

Il difensore del Brescia, Davide Zoboli: 'Siamo tutti delusi per l'epilogo di questa partita, che per noi era fondamentale. Purtroppo non siamo stati in grado di mantenere il doppio vantaggio anche per alcune nostre imprecisioni. Ma sulla gara pesano alcune decisioni. Il calo nella ripresa? Fisiologico, dato dal grande dispendio di energie del primo tempo. Sarà dura ma con questo spirito dobbiamo lottare fino alla fine per ottenere la salvezza'.

LECCE

Il difensore del Lecce, Davide Brivio: 'Abbiamo avuto una grande reazione dopo un inizio di gara davvero difficile. Dopo la Juve l'entusiasmo era alle stelle e forse abbiamo inizialmente pagato questo, ma poi è emersa la nostra voglia e la nostra qualità. Adesso sotto con la Roma'.

Il centrocampista del Lecce, Gianni Munari: 'Eravamo partiti male, poi ci siamo ripresi. Il pareggio per noi è come una vittoria. Stiamo facendo tutti bene e grazie anche ai gol dei centrocampisti la strada della salvezza è sempre più vicina'.