62
Il Torino è guarito e nel secondo anticipo della 12esima giornata di Serie A torna alla vittoria contro il Brescia. Al Rigamonti i granata si impongono con un rotondo 4-0 condito da due rigori segnati da Belotti e dall'espulsione di Mateju che affossa l'esordio sulla panchina delle Rondinelle di Fabio Grosso. A chiudere i conti ci pensa poi Berenguer con una doppietta nella ripresa che rende pesantissimo il parziale. 

La buona prestazione mostrata contro la Juventus nel derby viene conferfmata dagli uomini di Walter Mazzarri fin dalle prime battute. Belotti e compagni dominano il campo e trovano presto il vantaggio grazie a una punizione di Verdi deviata di braccio da Cistana in area. Dal dischetto è letale Belotti per il primo vantaggio. 10 minuti più tardi la punta si mette in proprio e viene fermata ancora di mano questa volta da Mateju che prende il primo dei suoi di gialli regalando al Gallo il rigore del due a zero e completando il disastro a fine primo tempo rimediando un ingenuo doppio giallo che lascia i suoi in 10.

Grosso cambia, toglie Balotelli nell'intervallo e il Brescia si scuote stampandosi però sui guantoni di un super Sirigu. Verdi si divora il 3-0, ma a chiudere i conti è il suo sostituto, Berenguer, che entra e dalla panchina segna la doppietta che rende un incubo l'esordio di Grosso in panchina. Mazzarri, invece, salva la sua panchina e si rilanciain classifica portandosi a -7 dal Cagliari e da un piazzamento europeo.