20
Clamoroso colpo di scena in Bulgaria. Dopo il fallimento dello storico CSKA Sofia lo scorso settembre, a distanza di pochi mesi arriva un'altra notizia che ha dell'incredibile. Il Litex Lovech che ha vinto 4 titoli nazionali e altrettante coppe dal 1998, è stato escluso dal campionato bulgaro.

La motivazione di questa decisione così forte è legata all'esito della partita di questo weekend tra il Litex e il Levski. Allo scadere del primo tempo gli ospiti di Lovech hanno abbandonato il campo di gioco seguendo gli ordini del presidente Trifon Popov e del direttore sportivo Stoycho Stoilov a seguito delle decisioni arbitrali che avrebbero favorito i padroni di casa. Era in corso il recupero del primo tempo che vedeva gli ospiti condurre per 1-0 la gara ma con soli 9 giocatori in campo, perchè avevano già due espulsi, Johnesn al 15' e Perez al 45'. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata la seconda espulsione accompagnata da un rigore per il Levski. Gli uomini allenati da Ljupko Petrovic, che ha vinto la Coppa Campioni con la Stella Rossa nel 1991 a Bari, si sono ritirati negli spogliatoi e la partita è stata assegnata ai padroni di casa come una vittoria a tavolino per il 3-0.

Il presidente del comitato disciplinare della Federcalcio bulgara Yuri Kuchev ha rispettato il regolamento ed ha escluso dal campionato il Litex. Ora i dirigenti della squadra quattro volte volte campione di Bulgaria hanno 7 giorni per fare il ricorso.
Ma non è finita qui: altra benzina sul fuoco è stata buttata il Ludogorets, la squadra che negli ultimi anni ha datto bene in Champions League contro il Liverpool e il Real Madrid e in Europa League con la Lazio. Il presidente Kiril Domuschiev ha minacciato di far uscire la sua squadra dal campionato bulgaro a causa dei favoreggiamenti arbitrali nei confronti del diretto candidato per il titolo, Levski Sofia. Dopo aver visto lo svolgimenti delle polemiche che riguardano il CSKA Sofia e il Litex non è da escludere altri colpi di scena dal paese del Palone d'Oro Hristo Stoichov.

Aleksandar Miljkovic