Commenta per primo

Il Borussia Dortmund, campione di Germania, torna in vetta. Una cosa impensabile, solo un mese fa. Invece la Bundesliga si rivela piena di sorprese e Klopp sembra aver ritrovato la bacchetta magica, smarrita durante i festeggiamenti per il titolo nel maggio scorso. I gialloneri ora vincono e convincono, come capitava nel 2010. Sabato lo Schalke 04 è stato preso a pallate nel derby della Ruhr e il 2-0 finale pare quasi striminzito rispetto alla mole di occasioni create da Gotze e compagni. Insomma, è tornato il luna park a Dortmund e il direttore Klopp non ha intenzione di chiuderlo di nuovo.

La riscossa del Borussia, però, non sarebbe stata possibile se in contemporanea non fosse accaduto qualcosa di ancora più incredibile: il crollo del Bayern Monaco. I bavaresi hanno perso con il modesto Mainz, lasciando la vetta dopo tre mesi di incontrastato dominio. Ciò che preoccupa non è la classifica, ancora molto corta, ma l'involuzione della squadra di Heynckes. La vittoria non arriva da 4 settimane e l'ambiente comincia già a surriscaldarsi. Olic e Pranijc non le mandano a dire. E sotto sotto pare che anche Robben non sia al settimo cielo. Insomma, chi pensava che cacciare Van Gaal fosse la soluzione di tutti i mali potrebbe restare deluso.
 
Che dire poi del Borussia M'Gladbach, primo in coabitazione con gli omonimi di Dortmund? Di elogi ne abbiamo spesi già nelle settimane passate. La squadra di Reus tiene botta come nessuno si aspettava. E lo fa con sorprendente autorevolezza, come a Colonia dove è tornato al gol anche Hanke (scusate il gioco di parole). L'avventura Daems e compagni potrebbe ricalcare le orme del Wolfsburg di Dzeko e Grafite, campione di Germania nel 2009. Partito da outsider e finito a festeggiare con in mano il Meisterschale. Ma forse è ancora presto per sognare...  
 
 
Get Adobe Flash player