154
Ancora razzismo in Serie A. Vittima Mario Balotelli, ricoperto di buu a Verona. Dopo i vergognosi cori di discriminazione territoriale ascoltati ieri durante Roma-Napoli, oggi il campionato italiano scrive un'altra pagina di una vicenda che non ha alcun senso.

LA VICENDA - Secondo tempo della sfida tra Verona e Brescia, lombardi in attacco. Balotelli protegge palla vicino la bandierina, poi all'improvviso la scaglia con rabbia verso la curva degli scaligeri, a causa dei ripetuti cori contro di lui. Arrabbiato, l'attaccante ha minacciato di lasciare il campo: bloccato solo grazie al lavoro di compagni (e avversari), tra cui Gastaldello. Mariani, dopo averlo ammonito, ha sospeso la gara il tempo necessario per permettere allo speaker del Bentegodi di annunciare che, in caso di reiterazione dei cori, la partita sarebbe stata sospesa definitivamente.