Commenta per primo

C'è una Nazionale italiana che vince ed è quella dei Sindaci (Nis).  A Godollo, in  Ungheria, la rappresentativa dei primi cittadini ha sbancato il triangolare con le nazionali dei Sindaci dell'Ungheria e della Romania.

Nel primo match, la Nis si trova di fronte i romeni. Dopo un inizio con qualche difficoltà, l'Italia  riprende il controllo del campo e ingrana, mostrando gioco ficcante e veloce.

Non sorprende quindi il gol del bomber azzurro Roberto Padrin (sindaco di Longarone, Belluno) che, dopo una splendida azione partita da Antonio Lo Re (sindaco di Cancellara, Potenza) e Silvano Farris (sindaco di Buggerru, Carbonia Iglesias) vede Mauro Bonomelli (sindaco di Costa Volpino, Bergamo) crossare dalla destra per Padrin che, al volo, incrocia sul secondo palo.
Nel secondo tempo, Nis ancora in attacco e, dopo diverse occasioni sprecate, è Mauro Bonomelli ad andare in rete, interrompendo un lungo  digiuno di gol con la maglia tricolore: corner di Farris e Bonomelli di testa infila nell'angolo.

I Vampiri della Transilvania non ci stanno e, allo scadere del secondo tempo, accorciano le distanze, anche se la sostanza non cambia perchè è la Nis ad uscire vincitrice per 2-1.
Nel secondo incontro la Romania si riscatta, imponendosi per 4-2 sull'Ungheria.

È poi la volta della Nis vedersela con i padroni di casa. Il gioco resta equilibrato, con diverse occasioni da gol non sfruttate da entrambe le parti. Dopo il rigore parato a Padrin, l'Ungheria fa autogol su brillante azione di Bonomelli. L'Ungheria segna nuovamente, questa volta nella porta giusta, chiudendo l'incontro 1-1.
Il pareggio decreta la Nis vincitrice del Torneo, grazie al successo nella prima partita.