Davide Astori analizza così il ko del Cagliari: "Le immagini della partita parlano da sole. Abbiamo fatto noi la gara, il Chievo si è solo difeso e si è salvato anche grazie all'aiuto dei pali. La nostra prestazione è stata buona sotto il profilo del gioco, meno su quello della concretezza, ma è la buona sorte non è stata dalla nostra parte. Se quel tiro di Sau fosse carambolato di qualcuno, come accade nel 90% dei casi, adesso saremmo qui a fare discorsi completamente diversi. E' andato tutto storto. Non buttiamoci giù: non siamo fenomeni quando vinciamo quattro partite di fila, non siamo scarsi quando ne perdiamo tre. Dobbiamo lavorare comunque per correggere gli errori".