2

Cagliari-Catania è l'anticipo dell'ottava giornata di campionato in Serie A. Finalmente i sardi tornano a casa e giocano allo stadio Sant'Elia, aperto a 5 mila spettatori. Senza gli infortunati Ekdal e Dessena, Lopez lancia Cabrera a centrocampo con Conti e Nainggolan mentre Cossu agisce alle spalle delle due punte Pinilla e Ibarbo. Dall'altra parte Maran si affida alla premiata ditta argentina Bergessio-Barrientos, niente da fare per i difensori Peruzzi e Spolli ancora ai box. 

Pronti via e il Catania passa subito in vantaggio, con il primo gol su palla inattiva di questo campionato, il primo entro la prima mezz'ora e la prima marcatura in campionato di Bergessio, che insacca di testa: 0-1. Al 25' arriva il pareggio con Ibarbo, abile a difendere il pallone e a mettere a segno un gol spettacolare. L'attaccante colombiano è scatenato e causa l'espulsione di Legrottaglie, guadagnandosi il calcio di rigore che però si fa parare da Frison. A inizio ripresa Maran corre ai ripari inserendo Rolin in difesa al posto di Castro. Lopez risponde con l'ingresso di Pinilla, che segna il gol del sorpasso ribadendo in rete una respinta del palo.
 

Serie A - 8a giornata 

Cagliari-Catania 2-1 
5' Bergessio (Cat), 25' Ibarbo (Cag), 84' Pinilla (Cag)
 

Classifica:
Roma 24, Napoli 19, Juventus 19, Inter 14, Verona 13, Fiorentina 12, Lazio 11, Udinese 10, Cagliari 10, Atalanta 9, Parma 9, Torino 9, Milan 8, Livorno 8, Genoa 5, Catania 5, Chievo 4, Sampdoria 3, Bologna 3, Sassuolo 2.