75
Il Cagliari inizia a prendere i primi provvedimenti dopo la pesante sconfitta di sabato sera contro l'Udinese che ha scatenato la contestazione dei suoi tifosi e portato il direttore sportivo Stefano Capozucca ad attaccare pubblicamente alcuni dei calciatori rossoblù. Diego Godin e Martin Caceres non figurano infatti nella lista dei convocati per il ritiro imposto per preparare al meglio l'ultimo impegno di campionato del 2021, la sfida esterna contro la Juventus di domani sera.

Una scelta tecnica che colpisce due degli elementi più esperti dell'organico rossoblù, che anche in occasione della debacle contro l'Udinese non hanno fornito la loro migliore prestazione. Una scelta che potrebbe ovviamente avere delle ripercussioni sul calciomercato, che a gennaio riapre i battenti e che potrebbe portare ad una rivoluzione in casa Cagliari, coi giocatori che non rientrano più nel progetto destinati a fare la valigie. Situazione diversa, ma che non esclude scenari in uscita, anche per Nahitan Nandez: il centrocampista uruguaiano è uscito dal campo per infortunio nel match contro i friulani e le sue condizioni andranno valutate nelle prossime ore. 
Contro la Juve non ci sarà nemmeno lui ma, alla luce della dichiarazioni passate del suo procuratore (che aveva riferito di una promessa strappata al presidente dei sardi Giulini di lasciare Cagliari in caso di offerta di un club più importante), quella contro l'Udinese potrebbe essere stata la sua ultima partita con la maglia rossoblù. Inter, Napoli e alcuni club di Premier League - Leeds e Tottenham - osservano da tempo la situazione. Nel contratto in scadenza nel 2024, è prevista una clausola rescissoria da 36 milioni di euro per Nandez, cifra che potrebbe essere rivista al ribasso qualora il Cagliari entrasse nell'ordine di idee di sacrificare anche lui per finanziare il mercato in entrata necessario per dare un nuovo impulso nella corsa salvezza.