Intervistato da RMC Sport, il presidente del Cagliari Tommaso Giulini commenta la squalifica di sei mesi inflitta a Joao Pedro: "Il giocatore ha commesso una leggerezza, credo sia accettabile che il tribunale gli abbia dato sei mesi, aspetteremo fino a metà settembre, purtroppo non lo avremo a disposizione domenica dove ci giochiamo tutto. Sperando che poi Napoli e Sampdoria facciano le loro partite come finora tutti hanno sempre fatto. Joao Pedro, non essendosi mai dopato, si ritiene innocente e sperava di essere assolto. Per me, invece, giustamente si farà sei mesi di squalifica e non incapperà più in un comportamento leggero. Deve essere un messaggio grazie a uno dei nostri giocatori più importanti in assoluto, se sono stato qui tutto il pomeriggio è perché Joao Pedro è uno dei calciatori principali di questa rosa, anche per i prossimi anni. Sarà un grande testimonial anche in questo senso".