Commenta per primo

E' il penultimo arrivato nella rosa rossoblu e ci ha messo poco ad ambientarsi. "Tutto facile perchè questo è un ottimo gruppo. Conoscevo già Biondini e Pelizzoli. Qui ho legato in modo particolare con Ariaudo e Acquafresca. Mi piace anche la città e apprezzo il calore dei tifosi".

Subito titolare contro il Bari, nella prima partita dopo il perfezionamento del suo acquisto, in seguito non ha avuto grandissimo spazio. Nessun problema. "Quando arrivi in una grande squadra come il Cagliari, il posto bisogna guadagnarselo e farsi trovare pronti alla chiamata del mister".

Domenica si va a Bologna. "Partita ostica, contro una squadra compatta, formata da autentici lottatori. Prevedo una gara dove si lotterà su ogni palla. Il Bologna è in forma, ha superato i travagli societari e può contare su un Di Vaio in condizione smagliante: dovremo stare attenti".