1
Il difensore del Cagliari, Fabio Pisacane ha dichiarato in un'intervista alla Gazzetta dello Sport: "Lamouchi mi disse che ero uguale a Fabio Cannavaro, il mio idolo. Sono cresciuto, ora mi gestisco meglio anche nell'alimentazione e nel riposo. Il mio difetto, essere piccoletto, l'ho trasformato in un vantaggio. Sono arrivato in Serie A a 29 anni, nessuno mi ha regalato niente e ho dovuto faticare il doppio. Tutto con le mie forze e questo mi gratifica ancora di più". 

"Maran è un allenatore pratico, sa ciò che vuole e non si piange addosso. Nainggolan mi ha dato ancora più forza, certe parole dette da un top player come lui sono bellissime. Ha alzato il livello dei nostri allenamenti, neppure lui sa quanto è forte. Come Luca Pellegrini, bello e dannato. Ha personalità, ma per arrivare lontano bisogna cercare la perfezione".

"Io e mia moglie Maria Rosaria ci siamo innamorati di Cagliari e del Cagliari, abbiamo comprato casa e ci viviamo coi tre figli. La società mi ha allungato due volte il contratto, penso di aver conquistato questa gente. Possiamo andare in Europa? Piedi per terra, ma Cagliari si aggrappa al Cagliari ed è giusto che la gente sogni". 

"Faccio i miei complimenti a Cistana per la convocazione in Nazionale, mi auguro sia un fenomeno. Non mi precludo niente, le prestazioni degli ultimi tempi sono buone e il ct Mancini è uomo di buon senso".