Commenta per primo
Se chiedeste a qualunque addetto ai lavori quale sia stata la sorpresa più inaspettata di questa stagione del campionato Primavera la risposta sarebbe inevitabile: il Cagliari di Max Canzi. La formazione sarda aveva potenziale fin dall'inizio, frutto di un gruppo solido che già la scorsa stagione aveva sfiorato i playoff, ma da qui a diventare una costante rivale di Atalanta e Inter, arrivando anche a superare i nerazzurri di Milano nella corsa al primo posto in stagione, il balzo sarebbe stato notevole. E quel balzo i ragazzi sardi lo hanno fatto anche grazie ad un lavoro programmatico importante e la crescita esponenziale di alcuni dei protagonisti. Uno su tutti? Federico Marigosu.

MAGIC BOX - Quando in Sardegna qualcuno arriva ad accostare a un giocatore il soprannome di "magic box" significa che il talento che si ha davanti è davvero di quelli rari. Gianfranco Zola ha lasciato un segno indelebile in sull'isola e anche per Marigosu, cagliaritano doc, crescere seguendo le sue orme è sicuramente importante. E un trequartista puro, lo è anche il talento classe 2001 che con il destro vede calcio dove altri non arrivano. In realtà più che con Zola il paragone più calzante potrebbe essere quello con Andrea Cossu, suo autentico idolo d'infanzia.
JUVE, NAZIONALE E FUTURO -
In stagione ha all'attivo 1 gol e 9 assist di cui due decisivi sia nella vittoria dell'andata che nel pareggio nel ritorno contro la Juventus che ha nel Cagliari Primavera un'autentica bestia nera. Prestazioni importanti che gli sono valse più volte la convocazione nella selezione giovanile dell'Italia Under 19 che stava preparando il percorso verso l'Europeo. Anche in Nazionale Marigosu ha sempre giocato da trequartista, ma nel suo futuro potrebbe esserci una trasformazione non tanto in attaccante esterno (alla Insigne) come in tanti si augurano, bensì in mezzala di qualità. Una trasformazione che in Serie A hanno già fatto Luis Alberto e De Paul, per fare un esempio a cui potersi ispirare per somiglianza tecnica.

PRIMA SQUADRA - Le prestazioni del talento originario di Decimomannu non sono passate inosservate neanche a Rolando Maran prima e ora a Walter Zenga. Spesso Marigosu è stato aggregato in prima squadra nel corso della stagione e anche ora, in vista della ripartenza dei campionati, è stato inserito nell'elenco dei calciatori convocati per il ritiro. Il Cagliari punta moltissimo su di lui ed è già pronto a blindarlo. Il suo sogno? L'esordio in prima squadra, e quest'anno potrebbe davvero arrivare.