2
E' stata rinviata l'udienza prevista oggi presso il Tribunale di Cagliari per discutere del caso Nandez, con l'entourage del centrocampista uruguaiano al centro di uno scontro legale col club sardo per il presunto mancato pagamento di alcuni bonus relativi ai diritti di immagine previsti dal contratto. Gli avvocati della società presieduta da Tommaso Giulini e i legali della Goal Services Consulting si sono trovati stamane davanti al giudice Stefano Greco e - proprio su proposta di chi assiste il calciatore - si è deciso di fissare un nuovo appuntamento nella speranza di trovare un accordo extragiudiziale. Il Cagliari ha detto sì all'offerta di rivedersi in Tribunale il prossimo 14 febbraio, ma entrambe le parti sono al lavoro per trovare un'intesa economica. 

Alberto Porzio, che rappresenta il club, ha dichiarato: "Il giocatore non c'entra nulla: il contratto sportivo non è in discussione". A seguire sullo sfondo gli sviluppi di questa controversia ci sono due spettatori interessati come Inter e Roma, da tempo sulle tracce di Nandez. Il patron del Cagliari Giulini ha sempre smentito l'eventualità di un addio a gennaio del suo giocatore, chiedendo non meno di 80 milioni di euro per liberarlo.