1
Leonardo Semplici, tecnico del Cagliari, parla dopo il successo in amichevole sull'Olbia: "Direi un buon test, sicuramente non come quello in Germania, a livello di valore, però è stato positivo. Mi interessava anche dare spazio a chi ha giocato meno e ad alcuni giovani che nelle altre partite avevano avuto meno spazio per far crescere tutto il gruppo e per prepararsi al meglio per la Coppa Italia e poi per il campionato. Sono abbastanza soddisfatto, sicuramente non sono questi i test che ci permettono di dire alcune cose, però ci permettono di crescere. Oggi è stata una partita positiva, abbiamo creato tanto ed è stato molto bravo il loro portiere", riporta TuttoCagliari.

PEREIRO - "Gaston è un ragazzo di grande valore e di grande qualità. Ha grandi qualità nell'uno contro uno, nel far gol. È un giocatore importare per noi e sta a lui quando è chiamato in causa farsi trovare pronto, sta crescendo. L'anno scorso è stata un'annata molto sfortunata e mi auguro che questo sia il suo anno".

STROOTMAN - "Kevin si è calato molto bene e sta prendendo in mano la regia di questa squadra insieme a Marin e agli altri. È un giocatore di grande professionalità con un grande passato. Lui vuol confermare quanto di buono ha fatto in passato e si sta mettendo a disposizione della squadra".

BIANCU - "Biancu è un ragazzo di prospettiva, sicuramente deve crescere. In questo momento abbiamo tanti ragazzi e dobbiamo lavorare affinché possano essere utilizzati".

SOLIDITA' DELLA SQUADRA - "È determinante. Io ho detto alla società che prima dei giocatori voglio degli uomini. Perché solo attraverso questi si può costruire qualcosa di positivo. È chiaro che ci sono anche gli avversari, ma con le qualità a livello umano poi riesci anche a sopperire alle difficoltà".
PRONTI PER LA COPPA ITALIA? - "C’è ancora tanto da fare, sarà importante presentarsi subito bene alla prima gara di Coppa Italia, ma l'obiettivo è il campionato sicuramente. Stiamo cercando di trasferire quella che è una mentalità che il Cagliari deve avere. Bisognerà essere bravi ad avere equilibrio, la giusta attenzione".

GODIN E NANDEZ - "Godin l'ho già visto. Nandez è arrivato ieri e li rivedremo molto volentieri. Se li vedo nel Cagliari del futuro? Non dipende da me, c'è la società e il direttore per queste cose. Poi vedremo cosa succederà".

INFORTUNIO ROG - "Non è stata una cosa piacevole, in primis per lui e poi per il Cagliari. È un giocatore di grande valore, purtroppo ci mancherà. Cercheremo di preparare una squadra adeguata, quello sarà il nostro obiettivo".

DEIOLA - "In questo momento lo schiero sulla destra per necessità. È un ruolo che può fare, ma è un centrocampista. Come sempre dà grande disponibilità".