Alberto Cerri ha completato le visite mediche a Roma presso Villa Stuart, ultimo passaggio prima di formalizzare il suo trasferimento dalla Juventus al Cagliari. Operazione ai dettagli con il club bianconero sulla base del prestito con obbligo di riscatto (quasi un titolo definitivo) fissato a 10 milioni di euro, mentre l'attaccante classe '96 - atteso già in serata, ore 21, in città per limare gli ultimi dettagli - si dovrebbe legare al club rossoblù con un contratto quinquennale. Cerri, di ritorno in Sardegna dopo l'esperienza in prestito nella stagione 2015-2016, va così a completare il reparto avanzato a disposizione di Maran, che ora può contare su un ampio parco attaccanti, con specialisti dalle diverse caratteristiche fisico-tecniche. 

L’arrivo di Cerri, potrebbe però compromettere le trattative in corso per Kouamé (corteggiato anche dal Genoa) e Nico Gonzalez, per il quale si continua a lavorare in sinergia con l’Inter nonostante la forte concorrenza dello Stoccarda. Sempre nel reparto avanzato, a sorpresa potrebbe restare Diego Farias: contatti in corso per il rinnovo del contratto. Han, salvo colpi di scena, resterà all'ombra della Sardegna Arena, mentre va valutata con attenzione la posizione di Marco Sau. Il folletto di Tonara è uno dei pupilli di Massimo Cellino che lo vuole portare a Brescia per metterlo a disposizione di Suazo. Sau vorrebbe comunque restare in Serie A, nei prossimi giorni capiremo di più sul suo futuro. Con la valigia in mano, invece, Melchiorri Giannetti e Capello, tutti destinati alla cadetteria.

Ma non è tutto: i 10 milioni sborsati per acquistare Cerri dalla Juve, oltre agli oltre 6 investiti per Lucas Castro, potrebbero spingere il Cagliari a prendere in considerazione una cessione illustre, in modo da permettere al ds Carli di puntellare la rosa con nuovi innesti. Gli indiziati sono sostanzialmente tre: Ionita, sempre nel mirino del Chievo ma la sua valutazione non è altissima; Barella, pezzo pregiato della rosa rossoblù e corteggiatissimo sul mercato, per il momento ritenuto incedibile; l'ultimo della lista è Pavoletti, anche lui con l'etichetta di incedibile, ma che non sembra più blindatissimo come nelle scorse settimane. L'ex Genoa piace molto a diverse società, lo sbarco in Sardegna di Cerri - operazione piuttosto onerosa - potrebbe (condizionale d'obbligo) cambiare le strategie in uscita del Cagliari. Certo, privarsi di uno dei punti fermi come Pavoletti, decisivo in tante occasioni nella passata stagione, sarebbe un autogol clamoroso per i rossoblù. Quindi, caro Cagliari, niente scherzi con Pavoloso...