71
Ora è il Torino ad andare all'attacco. La battaglia tra il club granata e la Lazio prosegue e il presidente Urbano Cairo sta ora valutando la possibilità di passare alle querele per difendere se stesso e il proprio club. "Valuteremo se querelare l'avvocato Gentile per le sue dichiarazioni" ha annunciato il patron del Torino a La Gazzetta dello Sport.

Gian Michele Gentile è il legale difensore della Lazio che, dopo la sentenza della Corte d'Appello che ha stabilito che la partita dello scorso 2 marzo si debba rigiocare, aveva dichiarato: "E’ chiaro l’accertamento di una sorta di truffa operata ai danni della Lazio dove però l’ordinamento sportivo non può fare niente per intervenire sui provvedimenti della Asl". Parole che hanno fatto infuriare il presidente granata. 

Cairo ha anche rivelato di aver accolto con serenità la notizia dell'apertura di un'inchiesta sul Torino da parte della Procura Federale. "Sono contento sia stata aperta un'inchiesta, anche se è un atto dovuto. Sarà così possibile dimostrare come il Torino si sia comportato in maniera inappuntabile" ha spiegato sempre al quotidiano rosa.