Commenta per primo

 

Roma-Juventus di lunedì sera sarà la prima partita di Serie A ad essere trasmessa in 3D. L'evento, ampiamente pubblicizzato negli ultimi giorni, sarà trasmesso in diretta su Sky. Non si tratta, in assoluto, del primo match calcistico trasmesso in Italia in 3D: il primo match, infatti, risale all'autunno del 2010, quando Sky trasmise Inter-Tottenham di Champions League. Domani sera, poi, due giorni prima di Roma-Juventus, toccherà al derby di Spagna Real Madrid-Barcellona la ribalta della terza dimensione. Il primo esperimento in assoluto di una partita di calcio in 3D prodotta in Italia risale invece alla finale di Coppa Italia del 2010, fra Roma e Inter, evento che fu prodotto da Infront in partnership con la Rai (il match però non fu trasmesso in tv, ma in alcune sale del circuito The Space Cinema).

Per la Serie A si tratta, invece, dell'esordio assoluto, e Roma-Juventus è davvero il match giusto per questo salto nel futuro. Roma e Juventus infatti sono le due società che, più di tutte le altre, stanno scommettendo sul futuro. La Juventus è il primo grande club italiano ad avere uno stadio di proprietà, la Roma invece è il primo grande club italiano che ha una proprietà straniera, capitanata dall'italoamericano Thomas DiBenedetto.

Roma-Juventus in 3D: come la D di De Rossi, il 'capitan futuro' giallorosso, e come la D di Del Piero 'il capitano per sempre' bianconero. Tutti davanti alla tv con gli occhialetti, dunque, e buona fortuna alla D di Daniele Orsato, che pure avrà bisogno di aguzzare lo sguardo e di guardare, senza sbagliare, in profondità. Perché Roma-Juventus è da sempre un match ad alto rischio di polemiche arbitrali e le premesse (i tre espulsi della Roma a Firenze e il rigore della Juventus contro il Cesena) non sono delle migliori...