Il primo calciatore di una certa importanza a fare outing: l'ex centrocampista di Lazio, Aston Villa, West Ham ed Everton, il tedesco Hitzlsperger, in un'intervista a ARD spiega: "Spesso sono gli stessi procuratori a consigliare di non uscire allo scoperto, questo è il problema. Oggi Hitzlsperger incoraggia i calciatori gay a non nascondersi: "Sono certo che non siano i tifosi il problema, sono molto più aperti oggi. Naturalmente ci saranno sempre commenti offensivi, ma chi vuole fare outing non deve preoccuparsi dei tifosi. Con l'augurio che l'intero ambiente del calcio sia più aperto nei confronti dell'omosessualità: "Tutti i giocatori affrontano insulti e cori. Non bisogna giocare sulla paura delle persone, e dirgli che possono accadere cose brutte, è esattamente un segnale sbagliato da dare. Tutti dovrebbero parlarne in modo positivo". Oggi Hitzlsperger lavora nel suo ex club, lo Stoccarda.