L'Italia è al secondo posto nella speciale classifica della corruzione, subito dietro l'Albania. Questo quanto risultato da un'analisi portata avanti da Sportradar, società leader mondiale nel monitoraggio delle quote e dei flussi di gioco, compiuta su oltre 400 bookmaker internazionali e anticipata dall'agenzia specializzata Agipronews

Secondo quanto si legge in questo report, tra il giugno del 2009 e l'inizio del novembre 2012, tra Serie A, B e LegaPro sono state manipolate 70 partite: 20 in A, 36 in B, 14 in LegaPro. Un dato che proietta l'Italia seconda e dietro solo all'Albania (97 segnalazioni) e davanti alla Moldavia (66). Dietro figurano Estonia (46), Grecia (45), Russia (42), Macedonia (37), Bulgaria (35), Lettonia e Lituania, entrambe con 31. 
 
In coda il Belgio (una sola segnalazione), davanti ad Olanda e Francia (2). Sportradar ha analizzato un campione di 143.472 partite su 596 diversi campionati e tornei: manipolati sono risultati 798 eventi, solo lo 0,56%.