53

E’ difficile trovare in questo momento qualcosa che funzioni all’Inter. La squadra non ha un’identità di gioco e, come se non bastasse, ci sono tredici giocatori fuori per infortunio. Con l’obiettivo Europa sempre più lontano, è inevitabile che ogni membro dei neroazzurri, a partire daAndrea Stramaccioni, sia finito sul banco degli imputati. Tra le poche note liete positive c’è senz’altro Mateo Kovacic, che sta dimostrando tutto il suo valore partita dopo partita. Il giovane croato sarà presto raggiunto da un altro giocatore dal grande potenziale: Rubén Botta.

Ormai si sa che l’argentino raggiungerà l’Inter in estate, arrivando a parametro zero dal Tigre. Botta sta vivendo uno dei momenti più positivi della sua stagione con i Matadores. Nella notte ha giocato nella Copa Libertadores sul campo dei paraguaiani del Libertad e ha dato spettacolo. Il Tigre ha vinto per 5-3, qualificandosi agli ottavi di finale, ispirato dalle giocate del mancino di San Juan, autore di una pregevole doppietta (10’ e 78’).

E’ vero che non si può giudicare un giocatore sulla base di una partita, ma i numeri del campione ci sono tutti. Botta ha tecnica, cambio di passo e un gran tiro, doti che ha dimostrato non solo nella gara con il Libertad. L’argentino è andato a segno 4 volte nelle ultime 3 partite, mettendo in mostra tutti i progressi fatti in questa stagione. I tifosi dell’Inter hanno un bisogno di un nome che possa accendere il loro entusiasmoE se quel nome fosse Rubén Botta?