9

Dopo la tre giorni di coppe europee, il week-end è dedicato ai quattro principali campionati europei, che come sempre Calciomercato.com vi racconta in diretta. 

Si parte alle ore 15.30 dalla BUNDESLIGA tedesca. Il Borussia Monchengladbach perde terreno in zona Champions League, trovando in extremis l'1-1 interno contro lo Stoccarda e facendosi scavalcare al quarto posto dal Wolfsburg, che travolge per 4-1 il Norimberga (doppietta di Perisic). Vola anche il Mainz, che ne tre al Werder Brema, mentre in coda vanno registrati i successi interni di Hannover (2-1 all'Amburgo) e Friburgo (2-0) al Braunschweig. Alle ore 18.30 il Borussia Dortmund vince in casa del Bayern Monaco grazie a Mkhitaryan, Reus e Hofmann.

La PREMIER LEAGUE inglese inizia alle ore 16.07 con sette minuti di ritardo per commemorare le 96 vittime della tragedia allo stadio di Hillsborough il 15 aprile 1989 in occasione della finale di FA Cup tra Liverpool e Nottingham Forest. Tra le gare di cartello, l'Everton passa anche sul campo del Sunderland grazie all'autorete di Wes Bown e coglie il settimo successo consecutivo, che permette il momentaneo sorpasso al quarto posto ai danni dell'Arsenal, impegnato nelle semifinali di FA Cup. Il Tottenham, invece, va vicino al tracollo sul campo del WBA (che si era portato sul 3-0), poi rimonta con l'autogol di Olsson e i gol di Kane ed Eriksen al 94'. In ottica salvezza, successi chiave per il Cardiff City, che passa sul campo del Southampton, del Crystal Palace (che regola di misura l'Aston Villa) e del Fulham, che supera per 1-0 il Norwich. Cade il Newcastle, superato al Britannia Stadium dallo Stoke City. Domenica c'è il big-match Liverpool-Manchester City, mentre il Chelsea di Mourinho gioca sul campo dello Swansea e l'Arsenal è impegnato in FA Cup contro il Wigan. 

La LIGA spagnola si apre alle ore 16, quando il Celta Vigo di Luis Enrique ospita i baschi della Real Sociedad: finisce 2-2, con i galiziani capaci di rimontare con Nolito e Mina i gol di Canales e Griezmann. Alle 18, tocca a Villarreal-Levante, match vinto 1-0 dal submarino amarillo grazie alla firma di Perbet al 90'. Alle 20 il Barcellona cade 1-0 (gol di Brahimi) sul campo del Granada dei Pozzo, mentre alle 22 il Real Madrid di Ancelotti cala il poker con l'Almeria e torna davanti ai blaugrana in classifica. 

Lille-Valenciennes 1-0 (Origi) apre la giornata di LIGUE 1 francese, che prosegue alle 20 con altri cinque incontri: Ajaccio-Bordeaux 1-1, Evian-Bastia 2-1, Nizza-Lorient 1-2, Sochaux-Tolosa 2-0 e Rennes-Monaco 0-1 con Ranieri che grazie a Riviere rinvia la festa del PSG e si avvicina alla Champions. 
 

CLICCA QUI PER SEGUIRE LIVE LA 30ESIMA GIORNATA DI BUNDESLIGA! 

CLICCA QUI PER SEGUIRE LIVE LA 34ESIMA GIORNATA DI PREMIER LEAGUE! 

CLICCA QUI PER SEGUIRE LIVE LA 33ESIMA GIORNATA DI LIGA! 

CLICCA QUI PER SEGUIRE LIVE LA 33ESIMA GIORNATA DI LIGUE 1! 
 

LE GARE DI VENERDI' - Alle 20.30, in campo per il 30° turno del campionato tedesco Schalke 04 ed Eintracht Francoforte; Boateng e compagni ottengono il sesto risultato utile consecutivo (4 vittorie e 2 pareggi) col 2-0 frutto del gol nel primo tempo di Meyer, bissato nel finale da Farfan dopo che Huntelaar aveva fallito un calcio di rigore. 
In Francia, sono Montpellier e Marsiglia ad inaugurare la giornata numero 33. La squadra in cui milita il milanista Niang, al centro ancora di molte voci di mercato, rimonta due volte gli ospiti ma cade per 2-3 nel finale, beffata da Payet. Il Marsiglia, seguito in tribuna da Bielsa, che potrebbe essere il nuovo tecnico, va avanti due volte con Valbuena e Gignac, ma si fa riprendere dalle reti di Cabella e Sanson. Risolve l'ex giocatore del Lille all'89' e ora la zona Europa League dista solo 4 punti. 
Alle 21, si torna in campo anche in Spagna per la 33a giornata di Liga e va in scena un autentico spareggio salvezza tra Osasuna e Valladolid, distanziati di soli due punti in classifica. La formazione di Pamplona, reduce dall'importantissima vittoria sul campo dell'Almeria, deve rimandare ancora l'appuntamento con la vittoria casalinga e non va oltre lo 0-0 interno.