Non sarà facile per l'Inter garantire l'acquisto di Joao Cancelo a titolo definitivo. Di certo, la dirigenza nerazzurra le sta provando tutte tra potenziali contropartite e promesse al Valencia per chiudere l'operazione che consenta al terzino portoghese di rimanere a Milano: tra i protagonisti più sorprendenti di questa stagione, Cancelo andrebbe riscattato entro il 31 maggio ma il Valencia non ha nessuna intenzione di fare sconti. E dietro a questa frenata c'è una strategia ben precisa.

COSA C'E' DIETRO - Gli uomini della dirigenza spagnola infatti hanno ricevuto più di un'offerta dall'estero per avere Cancelo, proposte ben più alte dei 35 milioni che verserebbe l'Inter per il laterale. I suoi agenti stanno aprendo a diverse soluzioni, i top club si muovono - anche in Premier - e per questo il Valencia prende tempo, non intende abbassare il prezzo.
Non a caso, gli iberici hanno detto no anche a un prolungamento del prestito proposto dall'Inter con pagamento un anno dopo oppure alla definizione dell'affare dopo il 1 luglio, così da evitare problemi col Fair Play Finanziario. Cancelo può portare più denaro fresco subito, ecco perché il Valencia è stato chiaro: se l'Inter non sborsa i 35 milioni, perde Joao. Ma la corsa è ancora lunga e Ausilio ci sta lavorando, anche perché Spalletti tiene molto al riscatto del portoghese. E la Champions potrà essere determinante. Aspettando la prossima mossa...