1
La sentenza sulla situazione del Parma, prevista per il 19 marzo, potrebbe slittare di qualche giorno o anche di settimane, mettendo a rischio la disputa di Parma-Torino. Secondo La Gazzetta dello Sport, Roberto Donadoni e i suoi calciatori avevano indicato la data come quella dell’ultimatum a Manenti. Il presidente emiliano chiede tempo per preparare un piano di risanamento. Questa è però l’ipotesi meno gradita alla Lega Calcio, che così non potrebbe elargire i 5 milioni promessi, mettendo a rischio la regolarità del campionato visto che le casse del Parma sono vuote e non sarebbe possibile far fronte alle imminenti scadenze. L’amministrazione comunale di Federico Pizzarotti ha già fatto sapere di non voler concedere il Tardini se la società non pagherà tutte le pendenze, per cui Manenti dovrebbe chiedere al Sassuolo l’affitto del Mapei Stadium di Reggio Emilia, anche se è da capire da dove arriverebbero i soldi necessari per coprire le spese della gara.