3
Derby, meno sei. Intervenuto a Sky, Fabio Capello ha detto la sua sulla Stracittadina di domenica: "Il derby è una partita difficile. In questo momento l'Inter sembra più forte, ma è sempre una partita diversa, ci sono giocatori che si trasformano nei derby. Per il Milan sarà molto importante la presenza di Ibrahimovic, lo definirei il pastore che guida il gregge. Quando non c'è lui, la squadra perde consistenza e ha paura. A San Siro diventa tutto più difficile, se c'è da rischiare un passaggio non lo fai".

SULL'INTER - "Non ci sono più scusanti, ha doppioni in tutti i reparti. La speranza è che i giocatori non pensino ad essere titolari ma a seguire l'allenatore. Young lo conosco, ha dinamismo. Eriksen lo feci acquistare da Baldini al Tottenham, giocava nell'Ajax. Un giocatore simile ce l'aveva in casa, Sensi. Stravedo per lui e Barella, faranno la fortuna della Nazionale. 

SUL GAP CON LA JUVE - "Il gap è diminuito, l'Inter ha qualcosa in più a livello difensivo. La Juve deve sperare che uno dei due centrali non si infortuni. L'Inter si è avvicinata, la Lazio non ha problemi di coppe e gioca a memoria".