Commenta per primo
Posticipo del turno infrasettimanale di Serie A, a San Siro si affrontano Milan e Carpi in un match cruciale per la corsa Europa League e la lotta salvezza: la partita si è chiusa sul risultato di 0-0. Queste le pagelle degli emiliani.

Belec 6: sonnecchia per quasi tutta la partita, prende un colpo da Balotelli ma soprattutto respinge le due conclusioni ravvicinate di Antonelli e Alex nella ripresa.

Zaccardo 6,5: prima da ex a San Siro con la maglia del Carpi, si difende con una prestazione rocciosa.

Romagnoli 6,5: primo tempo di sofferenza, nella ripresa contiene senza affanni gli assalti rossoneri.

Suagher 5,5: i maggiori pericoli per il Carpi arrivano quando è coinvolto lui, sempre in grande difficoltà nell'uno contro uno.

Sabelli 6: bello il duello con Antonelli, ne esce a testa alta ma come l'avversario non riesce a fare male in zona offensiva (dal 78' Pasciuti sv).

Crimi 6: fatica a contenere un Bonaventura non straripante, ma è sua la conclusione più pericolosa del match, deviata in angolo da Donnarumma.

Cofie 5,5: Castori sceglie i suoi muscoli, ma il centrocampo del Carpi si fa saltare spesso troppo facilmente.

Martinho 5,5: inconsistente, nessuna iniziativa che crei scompiglio (dall'89' Lollo sv).

Letizia 6: come Sabelli contro Antonelli sull'altra fascia, pareggia il duello con Abate preoccupandosi più di controllare che di far male.

De Guzman 5: nessuna giocata degna di nota, spento (dal 54' Lasagna 6: con il suo ingresso la squadra diventa molto più propositiva, si getta in tutti gli spazi e costringe Romagnoli a diversi recuperi).

Mbakogu 6: uomo solo a reggere il reparto per quasi un'ora, fa quello che può e cresce quando entra Lasagna a dar man forte.

All. Castori 6,5: è un Carpi agguerrito quello che si vede a San Siro dal primo all'ultimo minuto, ma soprattutto è una squadra furba che aspetta il Milan e prova a pungere in contropiede. Un punto positivo quello conquistato al Meazza in chiave salvezza.

Twitter: @Albri_Fede90