50
Il Bayern Monaco in campo in 12 contro il Friburgo è stato il caso del weekend nel calcio estero. Ma perché è successo? "Colpa" di Coman, che ha cambiato numero dopo sei anni, e della team manager Kathleen Kruger, che se lo è dimenticato. In Germania tiene banco la vittoria per 4-1 dei bavaresi sul campo dei Breisgau-Brasilianer, arrivata dopo aver disputato qualche manciata di secondi con un uomo in più, a causa di un disguido tecnico che può costare agli uomini di Nagelsmann la sconfitta a tavolino.

"COLPA" DI COMAN - Sabitzer è infatti entrato sul terreno di gioco senza che Coman, che doveva essere sostituito nelle idee del tecnico, se ne accorgesse e lasciasse il campo. Solo il difensore dei padroni di casa Nico Schlotterbeck ha ravvisato la situazione e ha chiesto all'arbitro se fosse normale che il Bayern fosse in campo con un uomo in più. Il francese non è uscito dal terreno di gioco perchè la lavagnetta luminosa indicava il 29, mentre lui ha l'11. 

IL DISGUIDO - Come spiega la Bild la situazione si è verificata dopo il cambio di numero dell'ex Juve, che con l'addio di Douglas Costa ha deciso di optare per l'11, lasciando lo storico numero occupato dal suo arrivo in Baviera. Peccato che lui se lo ricordasse, mentre la Kruger, che doveva segnalare il cambio, no; la trentaseienne, team manager del Bayern ormai dal 2012, è stata la colpevole della curiosa topica.