769
Non c'è troppo da ridere in casa Inter. Il caso Icardi ormai è esploso e non sembra poter lasciare troppa libertà di interpretazione, la rottura è sancita e difficilmente si potrà ricucire. Di questo stava parlando Javier Zanetti in un noto ristorante milanese quest'oggi, quando a un certo punto ha ricevuto una telefonata che prima o poi sarebbe dovuta arrivare: quella di Andrea Agnelli. I contenuti della conversazione tra il presidente della Juve e il vicepresidente nerazzurro ovviamente sono riservati e tali rimarranno. Ma pochi dubbi ruotano attorno al fatto che l'argomento centrale rimanga sempre lo stesso: Mauro Icardi.

QUI JUVE – Proprio mentre la bomba a orologeria stava ultimando gli ultimi giri di lancetta, Fabio Paratici alla Gazzetta dello Sport aveva confermato come l'interesse per l'ormai ex capitano nerazzurro fosse concreto. La frase legata al “casino da scatenare” ha fatto il giro del mondo, a maggior ragione dopo che il casino si è poi scatenato realmente. Icardi sul mercato si trasforma nella più classica delle occasioni da cogliere al volo, nuove valutazioni a riguardo sono subito partite in Continassa. È ancora presto, prestissimo per capire quali possano essere le conclusioni finali, alla Juve così come all'Inter. Intanto il telefono di Zanetti è squillato, dall'altra parte c'era Agnelli. Siamo appena a febbraio e quella linea è già incandescente.