230
Nel corso dell'evento di presentazione al CONI del nuovo codice sulla Giustizia Sportiva, il Ministro per lo sport, Andrea Abodi, ha speso alcune parole anche sull'attuale caso Juventus.

PULIZIA - "Probabilmente non rimarrà il solo. Qui la gente ci chiede di fare pulizia".

EQUA COMPETIZIONE - "Abbiamo bisogno di sapere presto cosa sia successo, a partire dal rispetto del principio cardine dell’equa competizione. Mi pare del tutto evidente che negli ultimi anni questo non sia stato rispettato"

Poi al termine dell'evento ha ribadito il concetto.

TUTELA - "Ci aspettiamo di essere tutelati da parte della Giustizia Sportiva. Va rispettata l'integrità morale. Mi sento sorpreso che nessuno abbia detto in questi casi :"Sono qui, sono a disposizione". Significa non aver compreso la gravità".