59
La nuova politica di Zhang e Marotta è tracciata: un'Inter più ricca di campioni come Eriksen, ma soprattutto sempre più azzurra. Bastoni dietro, Barella e Sensi a centrocampo, Esposito in attacco: i primi pilastri giovani e italiani sono già stati inseriti nella rosa a disposizione di Conte, ma l'obiettivo è di aumentare la base nostrana nel corso degli anni. E la novità potrebbe arrivare ancora in mezzo al campo: con Borja Valero in uscita e la situazione di Vecino da definire ci sarà spazio per un nuovo innesto, Marotta e Ausilio sono al lavoro e una prima lista di obiettivi è già tracciata, con tre nomi cerchiati in rosso.

DUO 'MILANISTA' - A partire da un duo di 'milanisti': Sandro Tonali e Gaetano Castrovilli, tifosi rossoneri nell'infanzia e ora tra i più brillanti talenti azzurri. Il primo è il faro del Brescia e ha estimatori non solo in Italia, dove Juventus, Napoli e Milan osservano, ma anche all'estero (Borussia Dortmund e PSG su tutte): Cellino ha alzato il muro a gennaio rifiutando ogni offerta, anche quella arrivata in extremis dalla Fiorentina, ma in estate il classe 2000 potrà partire, con la base d'asta che al momento si aggira intorno ai 50 milioni di euro, una cifra che l'Inter e le altre squadre interessate potranno provare ad abbassare inserendo contropartite tecniche. Castrovilli, poi, ha letteralmente stregato Conte e Marotta, grazie anche allo sponsor Oriali che caldeggia il suo nome. La Fiorentina ha rinsaldato la propria posizione con il rinnovo dello scorso ottobre, ma in caso di offerta irrinunciabile potrebbe sedersi al tavolo delle trattative: e i rapporti con la dirigenza nerazzurra sono buoni, confermati dallo scambio estivo Biraghi-Dalbert.
SUGGESTIONE PELLEGRINI - Ultimo ma non per importanza Lorenzo Pellegrini, vecchio pallino sia dell'Inter che di Marotta ai tempi della Juve. Tutto ruota al rinnovo del classe '96 con la Roma, ora in stallo in attesa degli sviluppi relativi al cambio di proprietà, ma i rapporti tesi del giocatore con la tifoseria giallorossa, che non risparmia fischi, preoccupano i vertici della società capitolina. L'Inter attende e osserva, pronta ad inserirsi in caso di mancato rinnovo e di apertura alla cessione da parte della Roma: Pellegrini piace a dirigenza e Conte, con Tonali e Castrovilli può essere il profilo ideale per la rivoluzione ner-azzurra.

@Albri_Fede90