Commenta per primo

Finisce 1-1 il match del 'Massimino' tra Catania e Bologna, che guadagnano così un punto per parte, portandosi rispettivamente a 8 e 6 punti in classifica. Nel primo tempo il Bologna appare messo in campo meglio dei rossazzurri, che invece non riescono a sfondare. I felsinei passano in vantaggio al 39' grazie a Di Vaio, che si fa parare un rigore da Andùjar, ma poi è più lesto di tutti e appoggia in rete proprio sulla ribattuta del portiere rossazzurro. Il finale della prima frazione di gioco si chiude con un 'giallo' che vede protagonista l'arbitro Gava, il quale prima sembra assegnare un rigore anche al Catania, ma poi concede un semplice calcio di punizione dal limite per fallo su Maxi Lopez, scatenando l'ira del Massimino. Nella ripresa i rossazzurri entrano più determinati e sfiorano il pareggio più volte, una in maniera clamorosa proprio con Lopez, che a tu per tu con Viviano appoggia debolmente il pallone tra le braccia del portiere avversario, il quale si accartoccia senza difficoltà sulla sfera di gioco. Solo quattro minuti dopo, però, al 66' minuto, i padroni di casa pervengono al pari grazie ad una sfortunata deviazione di Britos che svirgola ed indirizza nella propria porta un pallone tagliato messo in mezzo da Marchese, in campo al posto dell'infortunato Capuano. Nei minuti successivi il Catania prova a portare a casa i tre punti, ma le speranze degli etnei si spengono con una traversa colpita da Mascara a quindici minuti dal termine. Il resto della gara è poi condizionato dai classici falli degli ultimi minuti di gioco, che trascinano stancamente la partita fino al risultato finale di 1-1.

CATANIA

Il terzino dei rossazzurri, Giovanni Marchese: 'Sono felicissimo sia per la mia prestazione sia perchè ho propiziato il goal del pareggio. Probabilmente meritavamo qualcosa in più, perchè abbiamo avuto tante occasioni per chiudere la partita, ma è importante non aver perso. Io mi sento bene e anche quando Capuano tornerà a disposizione continuerò a fare il mio dovere, cercando di meritarmi e guadagnarmi un posto da titolare. La concorrenza può solo fare bene a questa squadra e la cosa più importante è che chiunque scenda in campo a Lecce dia il massimo'.

BOLOGNA

Il portiere dei felsinei, Emiliano Viviano: 'Siamo contenti per il punto guadagnato, perchè giocare ed uscire imbattuti da questo stadio non è impresa da poco. Credo che il pareggio non sia solo frutto di fortuna da parte nostra, perchè secondo me abbiamo meritato di non perdere. Onestamente, oggi il nostro principale obiettivo era proprio quello di non uscire sconfitti e ci siamo riusciti. Credo comunque che sia il Catania che il Bologna lotteranno per la salvezza, oltre non si potrà andare, anche se entrambe le squadre hanno le giuste potenzialità per guadagnare la permanenza in A con qualche giornata d'anticipo'.