Commenta per primo
Si è fatto parecchio, ma in fondo non si è fatto nulla. La vittoria ottenuta dal Catania contro la Lazio è stata importantissima ed ha dimostrato, una volta per tutte, che i rossazzurri hanno un organico in assoluta controtendenza con l'attuale posizione in classifica. La cosa fondamentale però è caratterizzata proprio dal fatto che gli etnei sono finalmente riusciti ad abbandonare l'ultimo posto dopo diverse settimane, perchè questo è certamente stato un segnale chiaro verso le dirette concorrenti che forse pensavano già al Catania come retrocessa sicura. Non è così, la squadra di Maran è più che viva. Era un dato già evidente da alcune giornate, ma ora non ci sono più dubbi.

I rossazzurri sono tornati in piena corsa per la salvezza e adesso sono proprio le altre squadre a temere che il Catania possa avere quel qualcosa in più per tirarsi fuori dalle ultime tre posizioni. Tutto questo non ha ancora alcuna controprova, perchè di fatto in questo momento ci si trova sempre al terzultimo posto. Adesso arriva la sfida di Verona sul campo del Chievo e anche questa sarà una partita da giocare come se fosse una vera e propria finale. La situazione rispetto ad una settimana fa però si è ribaltata del tutto, perchè adesso è il Catania ad avere la possibilità di giocare per due risultati su tre e a giocarsi la chance di dare un piccolo colpo di grazia ai clivensi.
Vincere contro la squadra di Corini infatti permetterebbe agli uomini di Maran di salire addirittura a quattro lunghezze di vantaggio sugli avversari e questo potrebbe far crollare totalmente il morale del Chievo. E' chiaro che in questo momento dal punto di vista psicologico sta meglio il Catania, ma bisogna tenere bene a mente che il pericolo è sempre dietro l'angolo. Per i veneti questa partita potrebbe rivelarsi come una sorta di ultima spiaggia, a maggior ragione per Corini, ed è per questo che ci si deve attendere una partita rabbiosa. Come detto, però le cose sono cambiate malgrado le due squadre siano divise da un solo punto. Ecco perchè sarà il Chievo ad avere più paura di sbagliare rispetto al Catania, ecco perchè bisognerà attendere con pazienza quell'errore che prima o poi arriverà e che dovrà essere sfruttato ad ogni costo.