Commenta per primo
"Per ora è solo un'idea, non ne abbiamo ancora parlato con la Fiorentina ma ci ripromettiamo di farlo quanto prima Villa Cedri è un immobile meraviglioso che sorge nel nostro territorio comunale ma che da anni versa in uno stato di totale abbandono dopo essere stato di proprietà di Vittorio Cecchi Gori. Ebbene, potrebbe essere il luogo ideale per costruire quel grande centro sportivo che da anni la società viola e gli allenatori, Prandelli prima e Montella adesso, chiedono per poter far fare alla Fiorentina un ulteriore salto di qualità". Lo ha detto il sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini ospite ai microfoni di Radio Toscana. Un discorso, ha tenuto a precisare il primo cittadino, che "non conflingerebbe ma, anzi, si integrerebbe alla perfezione con il progetto del nuovo stadio" che dovrebbe sorgere nell'area della Mercafir, nella zona nord della città. Quella che fu la scuola di formazione dell'Enel, poi passata di mano alla Immobiliare Veronica dell'ex presidente viola (società oggi in liquidazione), è una tenuta di oltre 10mila metri quadrati che, a detta del sindaco Casini, ben si presterebbe ad accogliere una struttura analoga alle varie Milanello, Trigoria, Vinovo o Pinetina che accolgono MIlan, Roma, Juventus e Inter.