Commenta per primo
Nonostante la più volte sbandierata volontà di Enrico Preziosi sia ormai quella di non vendere più il Genoa alla cordata capitanata da Giulio Gallazzi, il manager bolognese sembra non volersi rassegnare.

A tre settimane da quella che sembrava la definitiva chiusura della trattativa, il manager bolognese continua a covare l'ambizione di mettere le mani sul pacchetto di maggioranza del Grifone. Ad agevolarlo in questo compito tutt'altro che semplice è il fido braccio destro Beniamino Anselmi, il quale non a caso la scorsa domenica ha pure seguito in prima persona dagli spalti della Sardegna Arena i rossoblu nella vittoriosa trasferta di Cagliari. 

L'ex banchiere è riuscito in questi mesi ad ottenere la stima di Preziosi, il quale tuttavia sembra ormai deciso a non volerne più sapere di Gallazzi e soci. Proprio ad Anselmi, che nei prossimi giorni avrà un colloquio con il Joker, spetterà la missione diplomatica di ricucire un rapporto mai così logoro.

Intanto l'edizione genovese di Repubblica smentisce l'ipotesi che ByBrook, uno dei gruppi interessati all'acquisto del Grifone tramite l'intermediazione di Gallazzi, possa scaricare il manager emiliano trattando la questione direttamente con Preziosi. Secondo le ferree regole della finanza anglosassone, infatti, un'azione del genere è severamente vietata.