500
La questione della cessione dell'Inter si arricchisce di un nuovo capitolo: che Suning sia alla ricerca di acquirenti non è un segreto, anzi, lo ha confermato anche l'ad Beppe Marotta nei giorni scorsi. Ma la novità delle ultime ore riguarda l'esclusiva in favore di Bc Partners per trattare con la famiglia Zhang. Un aggiornamento importante, che almeno fino a fine mese permette al fondo inglese di essere l'unica realtà a poter sedersi al tavolo con Suning. L'affare è ancora alle fasi embrionali: come raccontato nei giorni scorsi, l'azienda di private equity ha avviato la due diligence, la consueta revisione dei conti utile ad analizzare i bilanci nerazzurri e a dare una valutazione completa della società di viale della Liberazione. 

OBIETTIVO MAGGIORANZA - Una valutazione che, conti alla mano, potrebbe aggirarsi intorno ai 750 milioni di euro per la maggioranza del club: BC Partners, infatti, sembrerebbe intenzionata ad acquisire da subito una quota superiore al 50%, per avvicinarsi in maniera graduale all'intero pacchetto. Le prossime mosse, ora, portano alla probabile formulazione dell'offerta da parte del fondo inglese, che tramite Nikos Stathopoulos sta analizzando i documenti dell'Inter. Al momento, dunque, sono congelate le piste alternative che portano agli svedesi di EQT e agli statunitensi di Arctos Sports Partner: BC Partners tratta con Zhang e lo fa in esclusiva