Commenta per primo

'Il gruppo Aabar è a un passo dal chiudere due grosse trattative in Europa'. La notizia, arrivata direttamente da Dubai e rimbalzata ieri sulle pagine del Financial Times, fa sognare sempre più i tifosi giallorossi. Aabar è infatti da tempo interessata all'acquisizione dell'As Roma e sembra aver accelerato in questi giorni la trattativa con Rotschild e Unicredit che giudicano l'offerta araba (circa 150 milioni) come la più completa delle sei finora pervenute.

L'amministratore delegato, Al-Husseiny, tornerà in Italia questo weekend (direzione Milano) mentre il figlio del chairman del gruppo di Abu Dhabi correrà domenica a Vallelunga alla ventesima edizione della '6 ore' guidando una Porsche Aabar (curiosamente tinta di giallorosso). Secondo alcune indiscrezioni raccolte in ambienti vicini all'operazione, Aabar avrebbe presentato un piano dettagliato a medio termine che prevede l'ingresso di Mubadala, oggi partner Ferrari, nella costruzione del nuovo stadio, e lo stanziamento di circa 80 milioni di euro per la campagna acquisti da affidare a Franco Baldini, ex di turno ora con Fabio Capello alla Nazionale inglese. Il progetto triennale prevede una crescita di fatturato a 250 milioni per raggiungere i 300 milioni di Euro una volta entrato a regime il nuovo stadio.

(Leggo - Edizione Roma)