Commenta per primo

Proprio non si smuove il mercato per Antonio Langella, uno dei sette giocatori in esubero che deve sistemare Guido Angelozzi. Per l'esterno si erano fatte avanti Cesena e soprattutto Brescia, ma senza troppa convinzione. Le rondinelle, in particolare, proponevano uno scambio cedendo il difensore Zoboli, ma il tecnico Iachini ha poi fermato il dialogo ritenendo Langella non adatto al suo 3-5-2. Adesso le richieste per l'ex nazionale sembrano essersi arrestate.

Un bel problema per Angelozzi dato che Langella ha ancora due anni di contratto a oltre 700mila euro di ingaggio. Persino una risoluzione del vincolo potrebbe non essere conveniente, data la mole dell'eventuale buonuscita da riconoscere al tornante. Per chi fosse interessato, tuttavia, Langella sarebbe un affare dato che il Bari lo vende a prezzo stracciato.