193
Finale tutta inglese, in Champions League. Nell'ultimo atto della competizione, in programma il 29 maggio a Istanbul, il Manchester City di Guardiola se la vedrà con il Chelsea di Tuchel, che ha eliminato il Real Madrid di Zidane, vincendo 2-0 a Stamford Bridge grazie a una rete per tempo di Werner e Mount. In un primo tempo in cui il Real inizia forte, coi Blues tenuti in piedi dai voli di Mendy, i londinesi prima si vedono annullare un gol di Werner per fuorigioco, poi vanno in gol: traversa di Havertz con un dolcissimo cucchiaio e l'ex RB Lipsia pronto a raccogliere il rimbalzo e fare l'1-0. 

Nel secondo tempo Havertz prende un'altra traversa, con Courtois bravo a respingere gli assalti della squadra di Tuchel, poi, nel finale, Kanté trasforma un pallone senza padrone in oro: servizio per Pulisic (che in finale rivedrà il connazionale Steffen) che aspetta, dalla linea di fondo, il movimento di Mount: 2-0 e finale di Champions. Tuchel, insieme a Thiago Silva, centra la seconda finale consecutiva, con l'allenatore tedesco che mantiene la sua imbattibilità contro le Merengues.