Commenta per primo
Tre gol e un assist, undici centri in nove partite ufficiali. Questi sono i numeri di Samuel Eto'o, sempre più trascinatore dell'Inter. L'attaccante camerunense riapre di forza il dibattito tattico su chi merita di giocare come prima punta. Milito contro la Juve dovrebbe essere in campo, ma con questo Eto'o Benitez può dormire sonni tranquilli.
 
Eppure per i nerazzurri i primi cinque minuti sono stati da incubo. Salvataggio in extremis di Lucio su pallonetto di Almeida e gran parata di Julio Cesar su una punizione dello stesso attaccante portoghese. Ma il Werder dura poco, l'Inter si ricorda di essere campione in carica e prima del vantaggio di Eto'o crea due grandi occasioni con Coutinho, uno dei migliori in campo, e Sneijder. Dopo l'1-0 del camerunense finisce la partita. L'Inter diverte e si diverte.
 
Nel secondo tempo Benitez lascia negli spogliatoi Julio Cesar e fa esordire Castellazzi. Ma in una serata perfetta arriva la brutta notizia dell'infortunio di Lucio, uscito in lacrime per un problema muscolare. Il brasiliano rischia di saltare la supersfida con la Juve
 
Arbitro: Undiano Mallenco (Spa)
 
Inter-Werder Brema 4-0 
22',27' e 81' Eto'o (I), 34' Sneijder (I)