Dopo lo 0-1 di Leverkusen nella gara d'andata degli ottavi di finale di Champions League, l'Atletico Madrid vice-campione in carica riesce nel compito di imporsi col risultato di 4-2 dopo i calci di rigore e accedere ai quarti. E' il centrocampista Mario Suarez, con un sinistro sporco dal limite e leggermente deviato, a battere Leno e pareggiare i conti al 27', dopo un avvio in cui erano stati i tedeschi a farsi preferire con due tentativi di Bellarabi e l'infortunio di Moyà, costretto a lasciare il posto a Oblak. Nel corso della ripresa, è assalto degli uomini di Simeone con Mandzukic e soprattutto Arda Turan tra i più attivi, ma la difesa del Leverkusen regge e si va così ai tempi supplementari.

Succede poco nel primo quarto d'ora di proroga, che si segnala solo per qualche bella giocata dell'ex milanista Torres, entrato al posto di Mandzukic, e per l'infortunio nel Bayer di Bender, rimpiazzato da Papadopoulos. A inizio del secondo supplementare, Arda Turan si mette subito in evidenza ma Leno è reattivo e mette in corner; la risposta è targata Rolfes, con un destro da lontanissimo che mette i brividi a Oblak. E' l'ultima emozione prima dei calci di rigore: si comincia con l'errore clamoroso di Raul Garcia, che calcia in curva, prontamente imitato da Calhanoglu, che calcia addosso a Oblak. Griezmann, Rolfes e Mario Suarez rompono l'empasse, poi arriva un altro rigore alle stelle di Toprak, ma Leno rimedia prontamente superandosi su Koke. Castro e Torres non sbagliano, Kiessling sì e l'Atletico Madrid vola ai quarti di finale.


  Scommetti su Betclic, ecco le quote: