1622
L'Inter ha un piede fuori e mezzo dalla Champions League: il Real Madrid passa 2-0 a San Siro contro i nerazzurri di Conte, sempre ultimi con soli due punti conquistati dopo le prime quattro giornate del girone.

LA PARTITA - L'Inter doveva assolutamente vincere contro un Real ridotto all'osso (fuori tra i vari Benzema e Sergio Ramos) per tenere vive le speranze di accedere agli ottavi, ma la gara parte subito in salita: Barella abbatte Nacho in area, calcio di rigore che Hazard trasforma con freddezza. Passano pochi minuti e Lucas Vazquez sfiora il pari centrando il palo alla destra di un Handanovic battuto. I nerazzurri faticano a entrare in partita e al 33' l'episodio che fa crollare del tutto la squadra di Conte: Vidal protesta veementemente chiedendo un rigore, l'arbitro Taylor prima lo ammonisce e poi lo espelle, lasciando l'Inter in inferiorità numerica. Nella ripresa Conte prova a risistemare i suoi in campo, ma a deciderla con i cambi è Zidane: dentro Rodrygo, il brasiliano entra e provoca l'autorete di Hakimi per lo 0-2 finale. Prima vittoria del Real in casa dell'Inter in competizioni europee, i blancos restano in scia del Borussia Monchengladbach (4-0 allo Shakhtar Donetsk nell'altro match del gruppo B) e per l'Inter ormai serve un miracolo per arrivare agli ottavi.