26
Serata di Champions League per Lazio e Juventus che sfideranno rispettivamente Borussia Dortmund e Dinamo Kiev per la penultima gara dei rispettivi gironi. La novità più importante nelle designazioni vede protagonista la formazione bianconera che vedrà, per la prima volta assoluta, l'esordio di un fischietto donna.


JUVE-DINAMO KIEV
Stephanie Frappart (FRA)
(Hicham Zakrani e Mehdi Rahmouni. IV uomo: Karim Abed. VAR: Benoit Millot; Avar: Delajod Willy).
10' Entrata scomposta di Rodrigo Bentancur su Shaparenko. Frappart fischia ed estrae il giallo. Giusta la decisione. ​
21' Regolare il gol della Juventus con Morata che all'inizio dell'azione parte questa volta in posizione regolare.
27' Cartellino giallo anche per Zabarnyi che sbraccia su Morata nel contendergli un pallone vagante​.
29' - Timide proteste di Morata, che cade in area e chiede un rigore: spalle alla porta contrastato da Kedziora che lo spinge leggermente, ma non in maniera così evidente da convincere la Frappart a fischiare​
36' - Protesta la Dinamo Kiev con Verbic che chiede un rigore per una cintura da dietro di Bonucci in area.
57' Serve l'ok del var per convalidare il 2-0 di Cristiano Ronaldo. Sull'assist di Chiesa si fionda infatti Morata che va a contrasto con il portiere e dal cui rimpallo nasce l'assist fortunoso per l'asso portoghese. Frappart chiede il check per la posizione sia della punta spagnola che di quella portoghese, ma è tutto regolare
BORUSSIA DORTMUND-LAZIO
Antonio Mateu Lahoz (SPA)
(Pau Cabriàn Devìs e Roberto de Palomar; IV uomo José Luis Montero. VAR: Alejandro Hernàndez; Avar:José Maria Sàanchez)
16' Brutto intervento di Acerbi su Reyna. Lahoz grazia il difensore italiano, ci stava il giallo.
19' Il Dortmund si lancia in verticale dopo un errore di Patric con Bellingham che al limite dell'area viene contrastato e steso da Marusic al limite dell'area di rigore. Il fallo c'è, la chiara occasione anche, ma per Lahoz non c'è nulla e grazia la Lazio.
44' Tanti dubbi sulla regolarità del gol dell1'-0 di Guerreiro. Marco Reus, infatti, è in posizione di fuorigioco e non si disinteressa della palla su cui arriva prima l'esterno portoghese. Patric, che è il giocatore disturbato non protesta e il var conferma il gol.
66' Lahoz si fa aiutare dal guardalinee per concedere il rigore alla Lazio. Schulz stende Milinkovic-Savic all'angolo alto dell'area di rigore e se in un primo momento l'arbitro lascia correre, poco dopo torna sui suoi passi e concede il penalty.
94' Vibranti proteste di Immobile che chiede un rigore per un tocco di mano di Wisel in area. Lahoz lascia correre e il var non interviene.