Commenta per primo

L'ottavo posto alle Universiadi 2011 è un risultato discreto per la Nazionale Italiana, eliminata ai quarti dal Brasile (medaglia di bronzo), ma comunque capace di mostrare discrete individualità. Nella metropoli cinese di Shenzhen l'Italia ha battuto Thailandia e Rep. Ceca, ha pareggiato con l'Uruguay ed ha perso di misura con Brasile, Cina e Corea.

Uno dei protagonisti della spedizione azzurra è stato il fluidificante Antonio Di Emma, ex del Latina e studente di Scienze della Comunicazione a Roma.
Non vanta molte presenze nel calcio professionistico, ma la vetrina di Shenzhen puo' dare sprint alla  carriera di questo ragazzo laziale che si è aperto ai microfoni di calciomercato.com

All'Universiade, l'Olimpiade degli universitari, che clima si respirava?
"Ho indossato la maglia della Nazionale, quindi è stato fantastico. La cosa più bella è stata l'accoglienza di una città di 12 milioni di abitanti totalmente concentrata sull'evento. Tutto organizzatissimo, ci siamo sentiti un po' come delle star'


Hai superato lunghe selezioni ed hai anche segnato un gol all'Uruguay. Non è frustrante esser ora senza squadra?
"Provo molta rabbia, mi son sentito dire da molti direttori sportivi che ero vecchio per la Lega Pro. In Nazionale sono arrivato in ritardo, il giorno dell'esordio, dopo aver superato la concorrenza di 180 giovani colleghi. Ho giocato tutte le partite tranne la prima e sono stato apprezzato dallo staff tecnico. Al rientro in Italia mi aspettavo una situazione diversa, ma la la terza serie per i giovani è un boomerang perchè c'è l'obbligo di farli giocare, ma i club non ci puntano effettivamente. Ora arriverà una nuova infornata di ragazzi che l'anno prossimo farà la nostra fine, purtroppo. Adesso mi alleno con una squadra di Eccellenza della mia zona, ma non ho ancora rinunciato al mio sogno e spero che il mio agente, Vittorio Schettino, possa darmi una mano"

Un'esperienza all'estero?
"Ho già fatto un provino con la seconda squadra di Stoccarda, ho visto che c'è grande meritocrazia, stadi pieni e un buon livello tecnico. Sono arrivato troppo tardi, a preparazione già finita e questo ha complicato le cose"

Dei tuoi compagni di Nazionale chi ti ha impressionato di più?
"Moxedano, ex Neapolis, un ragazzo molto forte tecnicamente. Sirignano, anche lui senza squadra e l'esperto Facchinetti, uno che in Lega Pro dovrebbe trovare posto sempre. Molti di noi sono svincolati, una situazione paradossale"

I tuoi modelli come terzino destro?
"Zambrotta, un terzino duttile capace di giocare sia a destra che a sinistra. Anche io gioco su entrambe le fasce e alla San Giustese ho fatto anche il centrale difensivo"


La rosa italiana
Portieri: GOLETTI Stefano (4 APR 1987),MOSCA Luca (18 GEN 1990)
Difensori: BIGONI Marco (3 DEC 1990), SIRIGNANO Ciro Oreste (1 OTT 1985), ZULLO Walter (3 MAG 1990), ADDONA Davide (27 MAG 1983), SALVADORI Samuele (14 GEN 1987),SABATUCCI Francesco (24 GEN 1991), DI EMMA Antonio (09 MAR1989), CIVITA Roberto (24 LUG 1987)
Centrocampisti: FACCHINETTI Paolo (6 MAR 1984), CORTI Filippo (20 MAG 1989), MOXEDANO Raffaele (22 GEN 1985), FURNO Stefano (19 FEB 1990), MORA Luca (10 MAG 1988), FIORE Nicola (18 DIC 1987)
Attaccanti: IADARESTA Pasquale (17 MAR 1986), LORENZINI Pietro (17 MAR 1989), VRIZ Giovanni (29 GIU 1989)

 

DI EMMA ANTONIO
Ruolo: DIFENSORE
Nazionalità: Italia
Nato il: 09/03/1989 a Sezze (LT)
Altezza: cm 182
Peso: Kg 72

Carriera
STAGIONE    SQUADRA    SERIE    PRESENZE    GOAL
2007-2008    A.S.TERRACINA    Ecc    32    3
2008-2009    VIRTUS LATINA    Ecc    32    2
2009-2010    A.C. SANGIUSTESE    C2    16    1
2010-2011    U.S. LATINA    C2    3    1
2011-2012    U.S. LATINA    C1    0    -